Formazione Finanziata

Per Formazione Finanziata si intendono i corsi promossi e finanziati grazie a fondi pubblici, stanziati dall'Amministrazione Regionale o Provinciale.

I corsi sono rivolti a target di utenza specifici:
  • formazione iniziale rivolta ai giovani per l'assolvimento dell'obbligo scolastico;
  • formazione iniziale per adulti per acquisire competenze per l'inserimento o il reinserimento nel mercato del lavoro;
  • formazione superiore per coloro che sono in possesso di un titolo d'istruzione superiore;
  • formazione continua rivolta alle persone occupate con qualsiasi forma contrattuale per l'adeguamento delle competenze richieste dai processi organizzativi e produttivi;
  • formazione permanente rivolta a tutte le persone indipendentemente dalla loro condizione lavorativa.
Tra i canali di finanziamento, un ruolo importante è rivestito da For.Te, Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la formazione continua per le imprese del terziario, riconosciuto dal Ministero del Lavoro con decreto del 31 ottobre 2002 e istituito a seguito dell'accordo interconfederale del 25 luglio 2001 tra Confcommercio, Abi, Ania, Confetra, e Cgil, Cisl, Uil.

For.Te, in coerenza a quanto previsto dal Regolamento attuativo, intende promuovere Piani formativi, aziendali, territoriali, settoriali o individuali, nel rispetto di quanto previsto dal Piano Operativo delle Attività (POA).

I piani sono finalizzati al consolidamento e allo sviluppo delle competenze dei lavoratori/lavoratrici per rispondere alle esigenze di occupabilità ed adattabilità e della capacità competitiva delle imprese nei comparti del Commercio-Turismo-Servizi, Creditizio-Finanziario, Assicurativo e della Logistica-Spedizioni-Trasporti.

For.Te opera nel rispetto di quanto previsto dall?art. 118 della Legge 388/2000 e dall'art. 48 della Legge 289/2002, nonchè nel rispetto della Circolare n.36 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 18 novembre 2003 e dei relativi allegati.

Condividi questa pagina